fbpx

Riconoscimento facciale: cosa è e come funziona

/, Futuro digitale, News/Riconoscimento facciale: cosa è e come funziona

Riconoscimento facciale: cosa è e come funziona

Riconoscimento facciale cosa è come funziona sviluppi digitali web ecommerce portali internet

Riconoscimento facciale: cosa è e come funziona

Vantaggi, svantaggi e futuro del riconoscimento facciale

Riconoscimento facciale: è uno dei topics del nostro tempo ed è una tecnica biometrica atta ad identificare in modo univoco una persona confrontando e analizzando modelli basati sui suoi “contorni facciali”.

Sono sempre di più le aziende che impiegano tecnologie di riconoscimento facciale sui propri dispositivi. Si tratta di strumenti che, come ad esempio le impronte digitali, permettono di sbloccare un device, verificando l’identità della persona sulla base di alcuni elementi biometrici unici.

Vi sono diverse tecniche e tipologie di riconoscimento facciale, ad esempio vi è il riconoscimento facciale “generalizzato”, oppure il riconoscimento facciale “regionale adattativo”.

La maggior parte dei sistemi di riconoscimento facciale funzionano in base ai diversi punti nodali di un volto umano, ovvero i valori misurati rispetto alla variabile associata ai punti del volto di una persona aiutano ad identificare una persona in modo univoco.

Le tecniche di riconoscimento facciale si stanno rapidamente evolvendo con nuovi approcci (come la tecnologia 3D), aiutando a superare i problemi presenti con le tecniche esistenti.

I punti vengono trasformati in coordinate, le quali contengono le informazioni sul viso della persona. I dati sono confrontati con altri volti e tipi di facce. In questa maniera, il programma è anche in grado di stabilire se il volto appartiene a una donna oppure a un uomo, di che origini e, in ultima analisi, può anche capire l’umore della persona inquadrata.

Agenzia Web Strategia Ancona

Siti Ancona Realizziamo Siti web social ecommerce Ancona Macerata servizi internet Pesaro Ascoli Marche Umbria

Vantaggio del riconoscimento facciale

Ci sono molti vantaggi associati al riconoscimento facciale. Rispetto ad altre tecniche biometriche, il riconoscimento facciale è di natura “non a contatto”. Le immagini del volto possono essere catturate a distanza, senza contatto, e possono essere analizzate senza mai richiedere alcuna interazione con la persona coinvolta.

Il riconoscimento facciale può servire come eccellente misura di sicurezza per il rilevamento del tempo e la partecipazione dell’individuo ad un dato evento o luogo. Il riconoscimento facciale è anche una tecnologia a buon mercato, in quanto l’elaborazione è meno “costosa” di altre tecniche biometriche,e quindi più accessibile.

La tecnica del riconoscimento facciale è stato migliorato notevolmente, diventando più preciso e affidabile, tanto che, come suggeriscono alcuni, è molto probabile che a breve la tecnica sarà destinata a sostituire sui prossimi dispositivi il lettore per le impronte digitali.

Svantaggi del riconoscimento facciale

 

Le tecniche attuali possono identificare le persone solo quando le condizioni di luce e luminosità sono favorevoli (buona illuminazione o messa a fuoco del volto): ovvero il sistema potrebbe essere meno affidabile in caso di luce insufficiente o in presenza di un viso anche parzialmente oscurato. Un altro svantaggio è che il riconoscimento facciale è meno efficace al variare delle diverse espressioni facciali umane. Un ultimo aspetto, più etico, riguarda l’opportunità di utilizzare la tecnica in situazioni complesse dal punto di vista politico e sociale (es. manifestazioni)

Le tecniche attuali condividono alcune somiglianze fondamentali, quali:

  • Necessità di foto multiple: una termocamera scatta foto multiple del volto di un soggetto. Ogni foto si concentra su un diverso spettro di luce IR (onde lunghe, corte e medie). Tipicamente, lo spettro ad onde lunghe fornisce i maggiori dettagli.
  • Determinano la “mappatura” dei vasi sanguigni: le immagini IR possono anche essere utilizzate per estrarre la formazione di vasi sanguigni nel volto di una persona. Le mappe dei vasi sanguigni possono essere utilizzate come impronte digitali facciali uniche. Possono anche essere utilizzate per trovare la distanza tra gli organi facciali (nel caso in cui le tipiche immagini termiche producessero immagini scadenti) o per identificare contusioni e cicatrici.
  • Il soggetto può essere identificato in maniera efficace: un’immagine composita viene creata utilizzando immagini IR multiple. Questa immagine composita può quindi essere confrontata con un database facciale per identificare il soggetto.

Il riconoscimento facciale può essere utilizzato in real-time per riconoscere facilmente e istantaneamente chi è la persona che si trova di fronte al sensore di riconoscimento (fotocamera o fotocamera digitale, videocamera, webcam, …).

Per sapere come utilizzare il riconoscimento facciale per la tua attività contattaci ai seguenti recapiti o chiamaci al 3398842406

By | 2019-11-05T19:09:08+00:00 novembre 4th, 2019|Blog, Futuro digitale, News|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment